Dimostrazioni

Riparazione buche stradali – Tecnologia ad infrarossi

riparazione buche con asfalto riciclato

Tecniche di manutenzione stradale con innovazioni tecnologiche e ambientali.

In una società sempre più attenta alla riduzione degli sprechi e all’abbattimento delle emissioni, si afferma l’azienda TS Asfalti S.r.l. con i suoi macchinari innovativi per la riparazione e manutenzione dell’asfalto altamente eco-sostenibili.

Considerando che attualmente l’industria dell’asfalto sta registrando un rincaro dei materiali bituminosi, l’acquisto di asfalto vergine per l’esecuzione delle tradizionali tecniche manutentive può rappresentare un ostacolo alla realizzazione delle opere di manutenzione stradale, causando danni e disagi all’intera comunità.

In data 16 Marzo 2018, è stata effettuata una breve dimostrazione presso il Comune di Mascali, inerente al funzionamento dei macchinari innovativi proposti dalla TS Asfalti per la riparazione delle buche in una zona altamente colpita dal dissesto del manto stradale. Come si evince dalle foto presenti in galleria, la zona richiedeva un intervento più esteso per il completamento della manutenzione sull’intera area, tuttavia trattandosi esclusivamente di una dimostrazione del funzionamento del riciclatore d’asfalto ad infrarossi ci siamo limitati alla riparazione delle aree maggiormente dissestate. 

L’impiego del riciclatore d’asfalto ad infrarossi offre un metodo economicamente efficace e completamente autonomo per le riparazioni dell’asfalto: il processo prevede infatti una riparazione permanente, senza giunture. Il metodo tradizionale, che prevede l’utilizzo di una fresa per rimuovere il vecchio manto stradale, comporta più tempo, più attrezzatura e più manodopera per completare una riparazione base, lasciando nel frattempo la zona con una “fredda” linea di stacco attorno al perimetro della riparazione. Questa linea di stacco è un punto sensibile e molto predisposto ai danni causati da infiltrazioni d’acqua e al “congelo/disgelo”. L’utilizzo di asfalto a freddo, invece, è estremamente veloce ma eccessivamente dispendioso e poco duraturo. La riparazione ad infrarossi, invece, spicca tra tutte le moderne tecniche come un’alternativa che dà ottimi risultati ed è, soprattutto, economica.

 

Funzionamento: Il nostro riciclatore ad infrarossi riscalda l’asfalto esistente sopra e attorno l’area di riparazione ad oltre 150° (la stessa temperatura dell’asfalto appena prodotto): a quest’alta temperatura l’asfalto ammorbidito può essere rilavorato. Una volta riscaldato, si procede con la riparazione: il vecchio asfalto sarà lavorato con un rastrello, lasciando una “cornice” esterna di qualche centimetro per creare una sigillatura caldo/caldo. Sarà utile mischiare un agente ringiovanente (emulsione) per ripristinare i leganti del vecchio asfalto e alla occorrenza potrà essere aggiunto asfalto nuovo o riciclato per rinnovare l’area riparata, attraverso termorigeneratore d’asfalto Hotbox. Infine, si procede con la compattazione dell’area soggetta ad intervento.

Un ulteriore punto di forza è rappresentato dal fatto che nella maggior parte dei casi, l’area può essere immediatamente riaperta al traffico.

I nostri macchinari rappresentano un investimento a favore dell’ambiente, permettendo dunque di risparmiare in termini di inquinamento – considerando la riduzione dei macchinari tradizionalmente necessari per le riparazioni dell’asfalto – e in termini economici – considerando di poter riutilizzare il vecchio materiale altrimenti destinato in discarica-.

Per ulteriori informazioni, non abbiate esitazione a contattarci.

Dott. Francesco Saggio Tambone

E-Mail: info@tsasfalti.it

Cell: 349/8061726

Tel: 095/2880885

 

Riparazione buche stradali – Tecnologia ad infrarossi ultima modifica: 2018-03-22T09:35:48+00:00 da TSASFALTI